Michele Ascoli

data di nascita 9 marzo 1914
madre Rosa Ciccotti
padre Leonardo Ascoli
luogo di nascita Roma
luogo di residenza Roma
organizzazioni e/o formazioni partigiane Indipendente
Attività dopo l'8 settembre 1943 Resistenza
area d'azione Roma
regione di attività Lazio
abstract Michele Ascoli fu arrestato durante il rastrellamento antipartigiano messo in atto dalla polizia tedesca nel Quartiere popolare del Quadraro a Roma il 17 aprile 1944. I rastrellati furono circa 700, portati nel campo di polizia e di transito di Fossoli, furono costretti ad arruolarsi come operai italiani volontari in Germania. Michele Ascoli non fu riconosciuto come ebreo e, dopo la fine del conflitto, fece ritorno a casa.
fonti archivistiche e banche dati Archivio Fondazione CDEC - Fondo Censimenti, b. 5, fasc. 25
CDEC Digital library - Michele Ascoli
bibliografia Liliana Picciotto, Il libro della memoria. Gli ebrei deportati dall'Italia 1943-1945. Ricerca della Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, Mursia, Milano 2002
Walter De Cesaris, La borgata ribelle. Il rastrellamento del Quadraro e la Resistenza popolare, Odradek, Roma 2004