Marco Calò

data di nascita 7 settembre 1907
madre Fatina Piperno
padre Angelo Calò
luogo di nascita Roma
luogo di residenza Roma
commissione Lazio
organizzazioni e/o formazioni partigiane Formazione Bandiera Rossa
qualifica RICOMPART riconosciuta Partigiano combattente
Attività dopo l'8 settembre 1943 Resistenza partigiana
area d'azione Roma
regione di attività Lazio
abstract Marco Calò prese parte alla lotta di liberazione con la formazione "Bandiera Rossa", come comandante di nucleo. Ebbe deportati: il fratello Alberto detto Cuccio, con il figlio Angelo detto Lupetto; la sorella Enrica; la sorella Fiorina con il marito, Cesare Moresco, e i loro figli Alberto, Angelo, Anselmo. Nelle carte della IV zona di Bandiera Rossa è indicata la sua attività: azioni di sabotaggio, attacco a camion tedeschi, raccolta armi. Terminata la guerra, gli venne riconosciuta la qualifica di partigiano combattente con il grado di sergente e la croce di ferro.
fonti archivistiche e banche dati Archivio Fondazione CDEC
Fondo Antifascisti e partigiani ebrei in Italia 1922-1945, b. 3, fasc. 47
Fondo Censimenti, b. 5, fasc. 25
Archivio Centrale dello Stato - Ministero della Difesa, Ricompart Lazio, b. 199
Portale web I partigiani d'Italia a cura di Ministero della Cultura, ICAR e altri enti. Schedario delle commissioni per il
riconoscimento degli uomini e delle donne della Resistenza.
CDEC Digital library - Marco Calò