Paolo Alatri

data di nascita 27 febbraio 1918
madre Valentina Segre
padre Giacomo Alatri
luogo di nascita Roma
luogo di residenza Roma
nome di battaglia Paolo Aniello
commissione Lazio
organizzazioni e/o formazioni partigiane Partito d'Azione
qualifica RICOMPART riconosciuta Partigiano combattente
Attività dopo l'8 settembre 1943 Resistenza partigiana
area d'azione Roma
regione di attività Lazio
abstract Paolo Alatri aveva frequentato il liceo Tasso a Roma dove ebbe inizio la sua militanza antifascista. Nel 1937 aiutò Giorgio Amendola ad espatriare clandestinamente accompagnandolo in macchina da Roma a Orvieto. Giovane storico non poté frequentare, in quanto ebreo, le biblioteche pubbliche e andò a studiare alla Biblioteca Vaticana. Prese lo pseudonimo di Paolo Romano per poter pubblicare i suoi studi storici. Aderì al Partito d'Azione. La sua famiglia partecipò alla raccolta dell'oro imposto dai nazisti. Lasciò poi la casa dove abitava procurandosi la falsa identità di Paolo Aniello. In casa della moglie, non ebrea, sistemò un ciclostile dove produceva un bollettino quotidiano che consegnava ai membri del PDA, ai comunisti e ai socialisti. Si dedicò alla fabbricazione di documenti falsi, alla raccolta di denaro per la Resistenza, allo spostamento di armi. Il 16 aprile 1944 partecipò, con altri, alla messa in Santa Maria Maggiore in suffragio dei compagni massacrati alle Fosse Ardeatine: Pilo Albertelli, Gioacchino Gesmundo, Salvatore Canalis. La sua partecipazione nelle file del Partito d'Azione, con il ruolo di Capo di Stato Maggiore, è confermata dagli elenchi di riconoscimento della Commissione Laziale. Dopo la liberazione partecipò alla redazione del periodico Italia Libera e iniziò la sua carriera di giornalista che coniugò all'insegnamento di storia del Risorgimento presso l'Università di Palermo. E' stato deputato al Parlamento nelle liste del PCI.
fonti archivistiche e banche dati Archivio Fondazione CDEC - Fondo Censimenti, b. 5, fasc. 25
Archivio Centrale dello Stato - Ministero della Difesa, Ricompart Lazio, b. 320
Portale web I partigiani d'Italia a cura di Ministero della Cultura, ICAR e altri enti. Schedario delle commissioni per il
riconoscimento degli uomini e delle donne della Resistenza.
CDEC Digital library - Paolo Alatri
bibliografia Gina Formiggini, Stella d'Italia stella di David. Gli ebrei dal Risorgimento alla Resistenza, Mursia, Milano 1970, pp.369-373.
Paolo Alatri, Le origini del fascismo, Editori Riuniti, Roma 1971.
Paolo Alatri, L'antifascismo italiano, Editori Riuniti, Roma 1973.
Paolo Alatri, Ricordi e riflessioni sulla mia vita e la mia attività, Bulzoni, Roma 1996.