Salvatore Anticoli

data di nascita 18 maggio 1919
madre Virginia Sermoneta
padre Alberto Anticoli
luogo di nascita Roma
luogo di residenza Roma
commissione Lazio
organizzazioni e/o formazioni partigiane Formazione Bandiera Rossa
qualifica RICOMPART riconosciuta Partigiano combattente caduto
Attività dopo l'8 settembre 1943 Resistenza partigiana
area d'azione Roma
regione di attività Lazio
abstract Salvatore Anticoli si oppose al nazifascismo fin dal 9 settembre del 1943 nelle file della formazione Bandiera Rossa. Fu arrestato il 17 dicembre 1943, fu trasferito nel campo di polizia e di transito di Fossoli. Da lì fu deportato ad Auschwitz il 5 aprile 1944, fu immesso in campo con il numero di matricola 179974. Fu trasferito a Buchenwald al momento dell'evacuazione di Auschwitz, morì dopo il 22 gennaio 1945.
fonti archivistiche e banche dati Archivio Fondazione CDEC - Fondo Censimenti, b. 5, fasc. 25
Archivio Centrale dello Stato - Ministero della Difesa, Ricompart Lazio, b. 9, fasc. 871
Portale web I partigiani d'Italia a cura di Ministero della Cultura, ICAR e altri enti. Schedario delle commissioni per il
riconoscimento degli uomini e delle donne della Resistenza
CDEC Digital library - Salvatore Anticoli