Gino Pincherle

data di nascita 25 luglio 1905
madre Irene Farchi
padre Emilio Pincherle
luogo di nascita Trieste
luogo di residenza Trieste
organizzazioni e/o formazioni partigiane Partito d'Azione
AttivitĂ  dopo l'8 settembre 1943 Resistenza
area d'azione Roma
regione di attivitĂ  Lazio
abstract Gino Pincherle, assieme al fratello Bruno era antifascista di vecchia data. Fu internato il 10 giugno del 1940. Partecipò a una manifestazione antifascista a Trieste il 27 luglio 1943, repressa dalla polizia badogliana. Fu inviato da Ferruccio Parri, assieme al fratello, a Roma per collaborare con la redazione de L'Italia Libera.
fonti archivistiche e banche dati Archivio Fondazione CDEC - Fondo Censimenti, b. 7, fasc. 30
Archivio Centrale dello Stato - Ministero dell'Interno, A5G II Guerra mondiale, Ebrei internati, b. 18
CDEC Digital library - Gino Pincherle
bibliografia Lo Stendalhesco dottor Pincherle, a cura di Giulia Chiesa, Biblioteca comunale, Milano 1984
Miriam Coen, Bruno Pincherle, Studio Tesi, Pordenone 1995